Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un amico avverte la polizia che interviene in extremis

Si taglia le vene ma lo annuncia prima su facebook e viene salvata


Si taglia le vene ma lo annuncia prima su facebook e viene salvata
18/01/2010, 21:01

Un bimbo di 10 anni e una dolorosa e dilaniante crisi matrimoniale con il marito italiano hanno portato una romena di 30 anni a tentare il suicidio tagliandosi le vene. La donna, però, ha lasciato il suo laconico addio su facebook; precisando anche le modalità del suicidio. Fortunatamente, uno dei suoi amici, dopo aver letto lo "stato" lasciato sul noto social network, si è persuaso che la ragazza non stesse bluffando ed ha provato a telefonarle sul cellulare. Il telefono si trovava però all'interno della borsa che, la donna, aveva lasciato all'interno dii un bar del quartiere Portuense. Il titolare del locale, aveva subito provveduto a consegnare il tutto agli agenti del commissariato romano di San Paolo. 
Proprio uno degli agenti, ha risposto alla chiamata dell'amico della giovane e, dopo aver ricevuto le opportune informazioni, insieme ad altri colleghi, si è repentinamente recato presso l'abitazione dell'aspirante suicida, riuscendo a salvarla  in extremis.
Già in fin di vita a causa del taglio procuratosi alle vene, la romena era infatti distesa al suolo e priva di sensi. Tra gli effetti personali, oltre ad una considerevole dose di alcolici, sono stati rinvenuti numerosi ansiolitici.
Dopo 24 ore presso l'ospedale San Camillo, la donna è stata successivamente dichiarata fuori pericolo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©