Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Minacce di denunciare il controllore alla "corte mondiale"

"Siamo terrapiattisti e quindi il treno non lo paghiamo". Scena assurda sull'Intercity


'Siamo terrapiattisti e quindi il treno non lo paghiamo'. Scena assurda sull'Intercity
20/03/2019, 10:22

PAVIA - Sinceramente non so se sono da condannare o da applaudire per il loro coraggio. Quattro persone hanno preso senza biglietto il treno Intercity per andare da Milano a Ventimiglia. Quando è venuto il controllore hanno esibito un foglio di carta plastificato sostenendo: "La terra è piatta, noi siamo terrapiattisti, ambasciatori fuori da ogni giurisdizione planetaria e quindi il biglietto del treno non lo paghiamo". Ovvio che a quel punto è stato necessario chiamare la Polfer, dato che i quattro rifiutavano di mostrare i loro documenti, sostenendo di essere "ambasciatori fuori da ogni giurisdizione", di essere "Stati di se stessi" e che le insistenze del controllore costituivano "un attacco a uno Stato libero perseguibile dalla corte mondiale". Hanno ripetuto la stessa cosa ai Carabinieri che sono intervenuti (chiamati dalla Polfer), rifiutando di mostrare anche a loro i propri documenti. 

E' stato necessario fermare l'Intercity per oltre un'ora. E per questo i quattro sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio e per non aver mostrato i documenti ai Carabinieri che l'avevano richiesto. Naturalmente dopo essere stati identificati in caserma, dove sono stati portati. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©