Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ma nella zona dei monti Nebrodi, altri comuni a rischio

Sicilia: rischio frane, evacuato il comune di San Fratello


Sicilia: rischio frane, evacuato il comune di San Fratello
15/02/2010, 09:02

SAN FRATELLO (MESSINA) - Ormai c'è paura nel comune di San Fratello, al confine tra la provincia di Messina e quella di Enna, sul versate dei monti Nebrodi. Una porzione sempre maggiore del paese rischia di "scivolare", a causa delle forti piogge che si stanno abbattendo sulla Sicilia. E quindi non c'è stata solo l'evacuazione di una sessantina di case, come ordinato dal Sindaco; ma anche molti altri stanno lasciando la casa, perchè non se la sentono di correre rischi. Intanto le crepe, negli edifici e in alcune strade, cominciano ad allargarsi, aumentando la preoccupazione che una parte del Paese possa letteralmente scivolare fino al mare. Nacque così, nel 1922, Acquedolci, che è diventata la parte sul mare del Paese.
Ma sui monti Nebrodi ci sono molte altre situazioni a rischio. Per esempio Longi, che è raggiungibile solo attraverso mulattiere, perchè le strade principali sono bloccate da piccoli smottamenti. Lo stesso Gioiosa Marea e Capo d'Orlando; mentre a Sant'Angelo di Brolo alcune case sono state evacuate. Si conta ora sulla prevista attenuazione delle piogge - prevista da oggi in poi - per poter procedere ad una messa insicurezza delle zone più a rischio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©