Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sigaretta lasciata accesa mentre riposa. Muore asfissiato

Sigaretta Killer un 66enne muore nel sonno


.

Sigaretta Killer un 66enne muore nel sonno
24/10/2009, 15:10

PORTICI - Un uomo di 66 anni dimentica la sigaretta accesa a letto e muore in una nube di fumo.
Questo è quanto accaduto nella città della Reggia in via Roma.
Un pensionato 66enne Pasquale Bassi dopo pranzo come ogni giorno si ritira nella camera da letto per consumare il riposino pomeridiano. Porta con se anche le sigarette. Ne accende una e si distende sul materasso dopo poco per cause ancora d’accertare si addormenta dimenticandosi la sigaretta accesa. Dopo poco prende fuoco anche il materasso che rilascia forti esalazioni che probabilmente asfissiano l’anziano pensionato.
I familiari che erano in casa non hanno notato nulla solo la moglie Chiara Scognamiglio verso le 16 entra nella stanza e trova il marito disteso nel letto avvolto da una nube di fumo. Immediate le urla d’aiuto e la chiamata dei soccorsi. Dopo poco arrivati i sanitari del 118 constatano che non c’è più nulla da fare Pasquale Bassi è morto.
Intanto è stata aperta un inchiesta per accertare le reali cause del decesso. Infatti il signor Bassi probabilmente già soffriva di problemi circolatori e avrebbe accusato un malore prima di addormentarsi per sempre.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©