Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Single e chirurgia estetica: il 61% dice sì al “ritocchino”


Single e chirurgia estetica: il 61% dice sì al “ritocchino”
22/11/2012, 11:48

Gli spiriti liberi sono a favore del bisturi e del botulino. Lo rivela un’indagine di Speed Date, agenzia specializzata in feste per single, che ha chiesto agli scoppiati se accetterebbero di modificare il loro aspetto con qualche ritocco estetico. Ben il 61% si è detto favorevole. Di questi il 53% sono donne e il 47% uomini.

Ma quali sono le parti del corpo che i single vorrebbero migliorare? Il 23% dichiara che si sottoporrebbe ad un intervento al naso, mentre il 19% preferirebbe intervenire sul seno o sui pettorali. Il 14% poi procederebbe ad una liposuzione per migliorare l’addome.

 

“I single sono in genere molto attenti alla forma fisica e per questo non trovano nulla di male a sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica. L’idea è quella di migliorarsi per piacere prima di tutto a se stessi e per sentirsi così più sicuri nei rapporti con gli altri” spiega Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Date e Speed Vacanze, tour operator specializzato in vacanze per single.

 

Alcuni spiriti liberi (11%) vorrebbero agire sui segni del tempo, sottoponendosi ad un intervento che tiri via le rughe e le “zampe di gallina”. Il 10% preferirebbe gonfiare un po’ gli zigomi per dare una nuova luce al volto, mentre il 9% si adopererebbe per rimodellare i glutei ed eliminare eventuali smagliature o cellulite.

Soltanto una piccola parte di perfezionisti dell’aspetto estetico si dice disposto ad intervenire su i bicipiti (8%) e sulle ginocchia (6%).

“Chi è sposato o fidanzato tende troppo spesso a rilassarsi e a non prestare più attenzione al proprio aspetto estetico. I single invece, più disposti ai nuovi incontri e alle serate mondane, dedicano molto tempo alla cura del corpo. Questo è un pregio perché per il rispetto di chi ci frequenta non dovremmo mai cadere nella trascuratezza e nella sciatteria” precisa Gambardella.

 

Coloro che si dichiarano contrari alla chirurgia estetica, invece, annoverano tra i motivi il timore di affrontare un intervento vero e proprio oppure la volontà di rimanere “come mamma li ha fatti”. Un campione esiguo invece afferma che rinuncerebbe al bisturi per motivi per lo più economici.

Tuttavia quasi tutti i single (86%) dichiarano che non avrebbero nessun problema a frequentare un partner “rifatto”.

 

“Oggi la chirurgia estetica viene molto più socialmente accettata rispetto al passato. Uscire con qualcuno che si è sottoposto a qualche ritocchino può diventare addirittura un vanto, perché significa avere a che fare con una persona attenta a se stessa” conclude Gambardella.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©