Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Il corpo è stato buttato in un pozzo per nasconderlo

Siracusa: ventenne uccisa con numerose coltellate. Il compagno confessa


Laura Petrolito, la vittima dell'omicidio
Laura Petrolito, la vittima dell'omicidio
19/03/2018, 09:44

CANICATTI' BAGNI (SIRACUSA) - E' stato risolto in 24 ore il mistero della morte di Laura Petrolito, la ragazza di 20 anni di Canicattì Bagni, in provincia di Siracusa, trovata morta in un pozzo. Sul suo corpo, segni di numerose coltellate; dopo di che il cadavere era stato gettato in un pozzo per nasconderlo. Cosa riuscita non troippo bene, dato che alcune travi sporegnti avevano impedito che il corpo scendesse fino in fondo. 

Le indagini si erano rivolte subito verso il compagno di Laura, il 26enne Paolo Cugno. E dopo diverse ore di interrogatorio il sospettato ha confessato di essere stato lui l'omicida. Ha anche indicato dove aveva nascosto il coltello usato per l'omicida e la maglietta insaguinata. Tuttavia non ha dato alcuna motivazione per l'omicidio. Anche se si sapeva da tempo che nella coppia non tutto andava bene e Paolo aveva più volte avuto atteggiamenti violenti verso la compagna. E già in passato aveva minacciato un uomo con una motosega. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©