Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Intanto oggi verrà interrogato Paolo Arata

Siri non risponderà alle domande dei Pm


Siri non risponderà alle domande dei Pm
07/05/2019, 09:34

ROMA - Ci vuole poco a smontare le menzogne della Lega: basta aspettare. Sono giorni che il Ministro dell'Interno Matteo Salvini se la prende con i magistrati che stanno indagando il sottosegretario Armando Siri perchè non interrogano l'indagato. Però adesso Siri ha comunicato alla Procura di Roma che non intende rispondere alle domande. Si limiterà a fare una dichiarazione spontanea e a depositare una memoria. E' probabile che alla fine sarà tutto teso a cercare di creare una distanza tra lui e Paolo Arata, in modo da cercare di rendere poco credibile la dichiarazione intercettata sulla possibile tangente da 30 mila euro, che è la causa dell'indagine stessa. 

Intanto oggi Arata verrà sentito dai magistrati di Roma. Oltre alla vicenda della tangente da 30 mila euro, probabilmente gli verrà chiesto conto delle pressioni fatte sui politici per far entrare Siri al governo. Pressioni che hanno fatto sì che i giudici definissero Arata "sponsor di Siri". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©