Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La denuncia è del Consiglio Nazionale siriano

Siria: il regime di Assad prepara un massacro collettivo


Siria: il regime di Assad prepara un massacro collettivo
09/12/2011, 10:12

DAMASCO - Il regime di Bashar al-Assad si starebbe preparando per commettere un massacro collettivo a Homs. La denuncia arriva direttamente dal Consiglio Nazionale siriano (Cns), che raggruppa la gran parte delle correnti dell’opposizione siriana: secondo il comunicato diffuso, migliaia di soldati siriani avrebbero circondato la roccaforte della protesta, pronti a lanciare quello che potrebbe essere l’assalto finale per soffocare la rivolta. È sempre il Consiglio Nazionale siriano a fornire i dettagli di quello che dovrebbe essere l’attacco: il presidente Assad vuole usare come pretesto quello che ha definito “un attacco terroristico” a un oleodotto per entrare in azione. E denuncia: “Il regime ha cercato di aizzare il conflitto settario usando tutti i mezzi: il bombardamento e l’incendio delle moschee, l’uccisione e la tortura di giovani, il rapimento di donne e bambini. E ha fatto anche di più, ha dato fuoco a un oleodotto in prossimità di Baba Amro per dare la colpa a quelli che il regime chiama bande terroristiche armate”. Secondo l’opposizione, testimoni sul terreno hanno documentato l’ammassarsi di truppe e milizie Shabiha filo-regime, appoggiate da blindati, che hanno già creato più di 60 check-point. Proprio Homs, 1,6 milioni di abitanti, è teatro da diverse settimane della ribellione anti-regime.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©