Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’appello on line è di “una rivolta popolare” da fare oggi

Siria, la protesta passa attraverso Facebook


Siria, la protesta passa attraverso Facebook
26/03/2011, 11:03

Un appello a una “rivolta popolare” oggi in tutte le province siriane è stato lanciato su Facebook, all’indomani delle manifestazioni represse ieri nel sangue nelle principali città del Paese, soprattutto nel sud. “Oggi, sabato, rivolta popolare in tutti i governatorati siriani”, è scritto nel testo, che contiene un’espressione popolare araba intraducibile, impiegata dagli insorti siriani che lottarono contro il mandato francese e ripreso in una celebre serie televisiva in onda in questi giorni nel Paese. Secondo un dirigente siriano, nelle dimostrazioni anti-regime di ieri hanno perso la vita 13 persone, fra cui due vigili del fuoco e un impiegato uccisi dai manifestanti, mentre il bilancio delle organizzazioni per la tutela dei diritti umani è di almeno 25 morti. Le proteste di piazza sono proseguite ieri a Daraa, epicentro della rivolta, dove decine di persone sono morte dal 18 marzo, e si sono estese a Sanamein, Daeel, Damasco, Duma, Banias e Hama, dove una rivolta dei Fratelli musulmani fu repressa nel sangue nel 1982, secondo attivisti per i diritti umani.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©