Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'accusa è di omicidio colposo

Sisma a L'Aquila: indagati i vertici della Protezione Civile


Sisma a L'Aquila: indagati i vertici della Protezione Civile
03/06/2010, 13:06

L'AQUILA - Un gruppo di avvisi di garanzia sono stati notificati oggi ai vertici della Protezione Civile e ad eminenti sismologi, in relazione al terremoto che il 6 aprile 2009 devastò L'Aquila e diversi comuni della provincia. Viene contestato il reato di omicidio colposo, in relazione al comportamento, che una perizia della Polizia contesta, che ebbe la Commissione Grandi Rischi una settimana prima del sisma. Infatti la Protezione Civile, appoggiandosi alle perizie dei geologi e dei tecnici del dipartimento, sottovalutò l'impatto che poteva avere l'enorme sciame sismico (oltre 400 scosse di grado superiore a magnitudo 2 in soli 4 mesi) in riferimento a quello che allora era un possibile terremoto.
Infatti la Commissione Grandi Rischi disse che non c'erano problemi per gli aquilani, che potevano restare a casa e dormire sonni tranquilli. Come poi si è visto, non era così.
Il dossier della Polizia venne consegnato ai Pm ad aprile, ma evidentemente si sono voluti fare altri accertamenti, prima id procedere.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©