Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Proventi della raccolta differenziata investiti nel sociale

S.Maria la Fossa, acquistata giostra con la differenziata

Il Sindaco: “Si è voluto dare segnale a famiglie fossatare"

S.Maria la Fossa, acquistata giostra con la differenziata
19/08/2011, 21:08

Santa Maria La Fossa | Acquistata una giostra con i guadagni della raccolta differenziata. Luiso: va ad arricchire il parco giochi dei bambini



Santa Maria La Fossa - Rappresenta il segno visibile, tangibile che la via della raccolta differenziata perseguita con tenacia dalla Giunta retta da Antonio Papa, alla fine ‘paga’. Paga in tutti i sensi, visto che ha fruttato un guadagno per l’amministrazione di circa 5mila euro, con la quale somma si è deciso di acquistare una giostra per bambini.

La giostra fornita dalla società Miranda di Grottaminarda (Av) è stata sistemata nel Parco  della Vittoria, realizzato quest’ultimo su terreno confiscato alla criminalità organizzata. “ E’ una giostra – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici Salvatore Luiso - che va ad arricchire il parco giochi dei bambini. Nei punti critici della giostra – ha continuato Luiso - sono stati sistemati dei tappetini gommati per attutire la discesa dei bambini, e dare loro maggiore sicurezza nell’uso dell’attrezzo”.

“Si è voluto dare un  segnale alle famiglie fossatare, già impegnate nella raccolta, a continuare nel differenziare i rifiuti”. Ha dichiarato per parte sua l’assessore all’Ambiente Franco Cepparulo.

L’assessore non nasconde le nubi che si addensano all’orizzonte della problematica rifiuti in  Provincia di Caserta. “Continuando a trasportare i rifiuti di Napoli nella discarica di Maruzzella – ha dichiarato Cepparulo -, al massimo per l’inizio dell’anno prossimo questa sarà satura e allora si potrebbe prospettare una nuova emergenza rifiuti questa volta in provincia di Caserta”.

Già allo stato si è di fatto sospesa l’attività di trasporto dei rifiuti che stazionano nel centro di trasferenza di Ferrandelle, nella discarica santammarese, anche per dare la precedenza a quelli napoletani.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©