Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sommese sul trasferimento delle competenze sismiche ai Comuni


Sommese sul trasferimento delle competenze sismiche ai Comuni
12/04/2012, 17:04

I Comuni, le Unioni e gli Enti locali in forma associata, che ne faranno richiesta entro il 30 aprile, avranno la competenza per il rilascio delle autorizzazioni sismiche, fino ad oggi affidata ai Geni civili provinciali.

Il trasferimento delle attività e delle funzioni in materia di rischio sismico riguarda esclusivamente i lavori relativi ad opere di edilizia privata, che non superano l’altezza di metri 10,50 dal piano di campagna e che non hanno alcun interesse pubblico.

Nell’istanza, per ottenere le risorse finanziarie annuali relative alle pratiche espletate, i sindaci devono accertare che il personale tecnico esistente presso il Comune è adeguato a svolgere questo compito. Non saranno accolte le domande degli enti locali che hanno chiesto alla giunta regionale di sostituirsi per inadeguatezza funzionale sui controlli già di loro competenza.

“L’assessore ai Lavori pubblici Edoardo Cosenza ha fatto bene a dare seguito alle decisioni assunte dal Consiglio regionale con la Finanziaria di inizio anno”, sottolinea l’assessore alle Risorse umane e alle Autonomie locali della Campania Pasquale Sommese.

“La deroga raggiunge due importanti risultati. Da un lato – dice Sommese - avvia il primo percorso del federalismo, sperimentando un pezzo di decentramento, rispetto al quale la Commissione di esperti nazionali sta completando il lavoro di stesura del testo che sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio. Dall’altro, si superano i ritardi accumulati presso i Geni civili per l’eccesso di pratiche in esame.

“Continuiamo lungo la strada della velocizzazione delle procedure, con l’obiettivo di pervenire quanto prima al traguardo di affidare la gestione ordinaria agli enti locali, per facilitare la vita ai cittadini e accelerare le risposte alle loro esigenze”, conclude Sommese.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©