Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sorrento, aggredisce poliziotti: arrestato


Sorrento, aggredisce poliziotti: arrestato
26/01/2012, 16:01

Un profondo acredine nei confronti di una coppia di coniugi, colpevoli d’essere i proprietari di un immobile, da lui occupato abusivamente, che dovrà sgomberare nei prossimi giorni, è alla base delle minacce, lesioni e violenza privata aggravata, posta in essere da un uomo  di 40 anni, arrestato dagli agenti del Commissariato di P.S. “Sorrento”.

I poliziotti, nella serata di martedì, sono intervenuti in soccorso di una coppia di coniugi che era stata aggredita dall’uomo.

L'uomo, infatti, li aveva incontrati poco prima in strada e, senza alcun motivo, non aveva esitato a scagliarsi contro la donna, stringendole le mani al collo come per strangolarla.

L’intervento del marito, a sua volta minacciato di morte, aveva evitato il peggio.

La vittima, riuscita a scappare dalla morsa dell’aggressore, in evidente stato di agitazione, alla vista di una volante della Polizia, in transito nella zona, aveva raccontato la triste esperienza.

L'uomo, raggiunto dai poliziotti presso l’abitazione ove dimora, ha da subito mostrato segni d’insofferenza per la loro presenza.

L’uomo, infatti, alla vista dei due agenti, li ha spintonati violentemente facendoli cadere a terra.

I poliziotti, con non poche difficoltà, sono riusciti a bloccarlo ed arrestarlo.

Nelle tasche del pantalone che l’uomo indossava, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato un utensile multiuso, composto da una lama a serramanico, apribottiglie e cavatappi.

Il 40enne è stato condotto al carcere di Poggioreale, perché responsabile, tra l’altro, anche di violenza, minaccia, resistenza e lesioni a P.U.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©