Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sorrento: polizia effettua controlli a tappeto nella movida


Sorrento: polizia effettua controlli a tappeto nella movida
06/08/2010, 16:08

Nella giornata di ieri, gli agenti del Commissariato di Sorrento, unitamente a personale del locale distaccamento di Polizia Stradale ha effettuato una sere di controlli e posti di controllo, finalizzati a scongiurare infrazioni al nuovo Codice della Strada, mirando l’intervento nei confronti di giovani e giovanissimi, in special modo a bordo di scooter.

Grazie alla disponibilità dei supporti tecnici in uso alla Polizia Stradale (alcol test) è stato possibile controllare circa 60 scooter e una decina di autoveicoli con a bordo giovani dai sedici ai trenta anni per un totale di un centinaio di giovani identificati, tutti sottoposti a controllo del grado alcoli metrico.

L’azione è stata ideata al fine di prevenire la commissione di reati ed infrazioni che mettono in serio pericolo l’incolumità dei giovani centauri, che il giovedì pomeriggio rientrano da una nota spiaggia della zona, dove si organizza un cd. “happy hour”, richiamando una moltitudine di ragazzi che desiderosi di divertirsi, non mettono in conto i rischi di porsi alla guida dopo un eventuale assunzione di alcolici.

Inoltre è stato possibile mettere già alla prova l’utenza rispetto alle nuove norme del Codice della Strada, da pochissimo entrate in vigore, che ormai fanno completo divieto a neopatentati e infra 21enni di assumere alcolici.

L’esito dei controlli effettuati è stato sostanzialmente positivo avendo potuto riscontrare che i giovani centauri alla guida per lo più di scooter erano sobri.

In tale circostanza un ragazzo di 20 anni è stato trovato positivo all’alcol test, rilevando un tasso superiore ad 1,2, e per questo, oltre a sottoporre a fermo il mezzo a due ruote con affidamento ad un parente, è stato altresì deferito alla locale Autorità Giudiziaria per la violazione del nuovissimo articolo 186 bis del CdS, che tra l’altro prevede anche la sospensione della patente per un periodo minimo di sei mesi.

Durante i controlli effettuati sono stati ancora rilevate una decina di infrazioni al codice della strada per aver indossato i caschi non allacciati, o perché usavano caschi non omologati (cd. “scodelle”), ed ancora per non aver utilizzato le cinture di sicurezza a bordo delle “minicar”, così come da ultimo previsto nella riformulazione del Codice della Strada.

Due giovani , trovati in possesso di circa 8 gr. di hashish e maryuana, sono stati deferiti all’Autorità Amministrativa quali assuntori ex art. 75 DPR 309/90.

Tale attività controllo, d’intesa con il distaccamento di Polizia Stradale, proseguirà nei prossimi giorni, intensificandosi proprio a ridosso del Ferragosto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©