Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

260 passeggeri bloccati per tre ore nel tunnel

Sotto la manica un vero incubo per l'eurostar


Sotto la manica un vero incubo per l'eurostar
07/01/2010, 22:01

PARIGI - Altro che surriscaldamento globale. In paesi come la Gran Bretagna si sta attraversando l'inverno più rigido degli ultimi 30 anni e, a Parigi, i problemi legati alle corpose nevigati stanno causando enormi disagi. Decine di treni bloccati e voli cancellati ed il blocco di tre ore di un eurostar  all'interno della galleria sotto la Manica sono solo alcuni esempi degli effetti causati dall'incredibile ondata di maltempo e gelo. I 260 passeggeri del treno bloccato nel tunnel hanno dovuto attendere ben tre ore prima di essere lettaralmente liberati dai soccoritori che hanno rimorchiato il treno fino in stazione.
 In alcune città inglesi le temperature sono scese a  -15 e -17 gradi; paralizzando il traffico e causando diversi morti per assideramento. Nella scorsa notte la neve ha danneggiato i cavi elettrici di alcune cittadine britanniche, lasciando al buio oltre 500 abitazioni.
A Omsk, città industriale della siberia sudoccindentale, la tradizionale maratona che si svolge a Natale si è tenuta solo oggi e con -28 gradi di temperatura. Il freddo polare ha investito anche paesi come la Norvegia con la temperatura record di -47 gradi centigradi. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©