Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Spacciava eroina, in manette 37enne di Melito di Napoli


Spacciava eroina, in manette 37enne di Melito di Napoli
03/02/2010, 16:02


NAPOLI - Ieri mattina, gli agenti del commissariato P.S. Scampia, hanno arrestato Antonio Sinagra, 37enne di Melito di Napoli, per spaccio di sostanza stupefacente.
I fatti hanno avuto inizio sotto i porticati del Lotto T/A di Via Ghisleri, dove i poliziotti in servizio nella zona, hanno notato che in più di un’occasione alcuni giovani si erano avvicinati al portone d’ingresso di un fabbricato. Il portone regolarmente chiuso era dotato di un apposito foro attraverso il quale avveniva la vendita delle dosi di stupefacente.
Il portone era dotato di un maniglione in ferro per consentire allo spacciatore di turno di chiudere in caso di pericolo e guadagnarsi la fuga su per le scale dello stabile.
I poliziotti hanno pertanto deciso di intervenire ma a pochi metri dall’ingresso Sinagra ha percepito il pericolo e chiuso immediatamente il grosso portone fuggendo appunto per le scale. Sono bastati comunque solo 15 minuti agli agenti per avere una seconda occasione. Sinagra mentre effettuava l’ennesimo scambio ha dovuto aprire il portone per consentire l’uscita ad un condomino. Questa azione gli è costata l’intervento fulmineo dei poliziotti che approfittando del breve attimo si sono scaraventati all’interno del portone.
Sinagra è stato pertanto sorpreso con un sacchetto di cellophane tra le mani contenente circa 40 cilindretti di plastica rossa singolarmente chiusi con tappo a pressione. All’interno di questi ultimi c’era della sostanza successivamente identificata quale eroina. Nel sacchetto i poliziotti hanno rinvenuto anche delle banconote per una somma complessiva a circa 60 euro. Antonio Sinagra è stato quindi arrestato ed immediatamente condotto presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©