Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Spara a cassiera con proiettile a salve. Rapinatore arrestato


Spara a cassiera con proiettile a salve. Rapinatore arrestato
22/03/2010, 17:03

Gli agenti del Commissariato di Polizia, “Arenella”, hanno arrestato Davide Staiti, 37enne di Giugliano in Campania, per tentata rapina aggravata, spari in luogo aperto al pubblico e lesioni.

I fatti si sono svolti all’interno di un supermercato di Via S. Antonio Abate, dove Staiti ha tentato di rapinare l’incasso in quel momento disponibile ad una delle casse.

Il rapinatore, armato di un revolver, ha intimato alla cassiera di consegnargli immediatamente l’incasso, ma al tentativo di quest’ultima di chiudere il cassetto, le ha esploso contro un colpo senza ferirla.

Il fulmineo intervento dei poliziotti, arrivati sul posto dopo pochi attimi, ha però fatto in modo che Staiti fosse neutralizzato ed immediatamente arrestato. La pistola, subito sequestrata, è risultata essere un’arma in grado di esplodere solo proiettili a salve. La donna, in evidente stato di shock insieme ad un dipendente che ha avuto una colluttazione con Staiti sono stati condotti in ospedale. La prima ha avuto tre giorni di convalescenza per evidente stato di shock, al secondo sono invece stati prescritti 10 giorni per le varie contusioni riportate.

Successivamente, gli agenti del Commissariato “Arenella”, hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione di Staiti rinvenendo un particolare giubbotto nero con degli ideogrammi orientali di colore rosso stampati su un quadro bianco. Il capo di abbigliamento è stato quindi sequestrato in quanto simile a quello utilizzato in una precedente rapina effettuata in un altro supermercato ed il cui autore non è ancora stato identificato.

Nel pomeriggio, l’uomo è stato condotto presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©