Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Spara al rapinatore, indagata vigilante per tentato omicidio


Spara al rapinatore, indagata vigilante per tentato omicidio
25/08/2009, 14:08

Una vigilante è indagata per tentato omicidio, per aver sparato ad un rapinatore in fuga da un supermercato. I fatti sono di ieri. Ernesto Arezio, 43 anni, è entrato in un supermercato di Pero, in provincia di Milano, e ha puntato un coltello alla gola di una cassiera, facendosi consegnare il contenuto della cassa, 140 euro. In quel mentre è stato visto da C.M., 31 anni, vigilante fuori servizio. La donna ha estratto la pistola e si è avvicinata al rapinatore che si stava allontanando dopo aver intascato il denaro. La vigilante ha gridato "Fermati", poi ha fatto fuoco da una distanza di circa 5 metri, colpendo Arezio alla gamba e ferendolo all'arteria femorale. L'uomo ha continuato lo stesso la sua fuga, ignorando anche un successivo colpo in aria intimidatorio della vigilante; è salito sulla sua vettura e ha tentato la fuga, ma dopo poche decine di metri è svenuto, perdendo il controllo dell'auto. E' intervenuta un'ambulanza, che ha portato Arezio all'ospedale Sacco, di Milano, dove resta in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita.
Il Pubblico Ministero ha aperto il fascicolo per tentato omicidio, in quanto vuole verificare se non sia stata eccessiva l'azione visto che il rapinatore stava uscendo dal locale. In particolare, si dovrà valutare se sia stato colpito mentre era completamente di spalle alla cassiera.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©