Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Spara alla moglie poi fugge, catturato dalla Polizia


Spara alla moglie poi fugge, catturato dalla Polizia
19/08/2011, 16:08

AVELLINO - E' finita la fuga per Michele Rivetti, il 53enne di Arienzo che due giorni fa aveva ammazzato la moglie Elisa Affinita, 40 anni di Cervinara, in provincia di Avellino, con un colpo di pistola al cuore. L'uomo è stato catturato dalla polizia irpina, in collaborazione con quella casertana proprio nel Comune di Arienzo. L'uomo aveva ucciso la moglie con un colpo di pistola al petto e poi si era dato alla fuga. Nel suo curriculum le pesanti accuse di estorsione e lesioni guadagnate al servizio del clan Massaro. L'uomo, che da alcuni giorni si mostrava inquieto e irascibile, non ha perdonato alla moglie il fatto di averlo lasciato da solo per una breve vacanza. L'uxoricida ha atteso che la donna tornasse dal lavoro, le è andato incontro quasi volesse aiutarla a liberarsi delle buste piene di frutta e ha esploso un colpo con la pistola.
L'uomo, che si era dato alla fuga portando con sè l'arma del delitto, è stato arrestato nel suo comune di nascita. Rivetti stava camminando a piedi ed è stato bloccato nei pressi di una casa di cura privata. Gli agenti che avevano già circoscritto le ricerche del latitante in quella zona anche grazie alla collaborazione della Squadra Mobile di Caserta, hanno quindi deciso di intervenire. Rivetti non ha opposto resistenza ed è stato trasferito in Questura ad Avellino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©