Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Bilancio drammatico per la sparatoria a Karlsruhe

Sparatoria a Karlsruhe, 5 morti. Suicida il sequestratore


Sparatoria a Karlsruhe, 5 morti. Suicida il sequestratore
04/07/2012, 13:07

Una quinta vittima e' stata accertata dalla polizia a Karlsruhe, in Germania. L'uomo che aveva reagito allo sfratto facendo fuoco, e prendendo alcuni ostaggi, ha ucciso quattro persone e poi si e' suicidato.
Secondo quanto riferito da un portavoce della polizia, citato dalla Bild sul suo sito le vittime sarebbero - oltre al sequestratore - anche i suoi ostaggi. Un portavoce ha reso noto che il sequestratore e tutti i suoi ostaggi sono morti nella sparatoria seguita al tentativo di sfratto dell'uomo dall'appartamento: l'uomo si era barricato all'interno con le sue vittime. Secondo la stampa tedesca, gli ostaggi erano probabilmente l'ufficiale giudiziario, i 9 nuovi proprietari, il portiere e un dipendente.
Karlsruhe si trova nel Baden Wuerttenberg, sudovest del Paese, ed e' la sede della Corte Costituzionale tedesca. Sul posto si sono avvertiti degli spari. La vicenda sarebbe legata al tentativo di sgombero, stamattina presto, di un appartamento il cui inquilino ha reagito con la forza, sparando dei colpi e facendo un numero non precisato di prigionieri. Lo ha detto Joergen Schoefer, della polizia locale, escludendo che siano a rischio minori, donne e anziani, a Karlsruhe, dove un uomo ha preso in ostaggio alcune persone nel proprio appartamento. ''La sparatoria e' avvenuta quando un ufficiale giudiziario ha tentato stamani di eseguire una ordinanza di sfratto, mandando via un inquilino moroso'', ha spiegato. ''L'uomo, a quel punto ha reagito sparando con un'arma da fuoco diversi colpi e prendendo in ostaggio le persone sulposto per lo sgombero'', ha aggiunto. Il fatto e' accaduto nel quartiere Nordstadt della cittadina di Karlsruhe, in un edificio in Kanalweg, al civico 115. Secondo il funzionario di polizia non sarebbero a rischio al momento altre persone: ''La zona e' stata transennata ed evacuata''.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©

Correlati