Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tre astronauti tornano sulla terra, dopo cinque mesi

Spazio: atterrata navetta russa “Soyuz”


Spazio: atterrata navetta russa “Soyuz”
22/11/2011, 11:11

MOSCA – La navetta russa “Soyuz”, che ha riportato a terra tre astronauti, dopo cinque mesi a bordo della Stazione spaziale internazionale (Iss), è atterrata con successo nella steppa del Kazakistan. L’atterraggio ha avuto luogo intorno alle 03:30, ora italiana, con a bordo il cosmonauta russo, Sergei Volkov, e gli astronauti statunitense, Michael Fossum, e giapponese, Satoshi Furukawa. Dalle immagini trasmesse dalla tv russa poco dopo lo sbarco, i cosmonauti sono apparsi in buona forma e sorridenti davanti alle telecamere; poi, avvolti da coperte blu per proteggersi dal freddo della steppa innevata, sono stati accompagnati a fare i primi esami medici.
A bordo della Iss rimangono altri tre cosmonauti, l’americano Dan Burbank e i russi, Anton Shkaplerov, e Anatoly Ivanishin. I tre sono partiti dal cosmodromo russo di Baikonur il 14 novembre, con una missione che ha segnato la ripresa dei voli verso la Iss, dopo la perdita della navicella russa che si è schiantata ad agosto, subito dopo il lancio. Un incidente che ha fatto ritardare di due mesi il lancio del nuovo equipaggio, inizialmente previsto per settembre. Il 21 dicembre un nuovo volo porterà altri tre cosmonauti a bordo della Iss che, a quel punto, avrà un equipaggio completo. Dopo il ritiro degli shuttle americani, a luglio, la Russia attualmente è l’unica nazione in grado di trasportare esseri umani sulla Iss.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©