Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Revisione della spesa e accorpamento delle Province

Spending review: a rischio apertura di diverse scuole

Lo rende noto il presidente Upi in una conferenza stampa

Spending review: a rischio apertura di diverse scuole
23/07/2012, 17:58

Allarme scuole da parte dell’Upi, Unione delle province d’Italia, per l’apertura dell’anno scolastico sono infatti a rischio in diverse scuole. A renderlo noto è il presidente Upi Giuseppe Castiglione che ha affermato: : “non siamo nelle condizioni di poter assicurare l'apertura dell'anno scolastico- ed annuncia -la metà delle province andrà in dissesto». Gli fa eco Piero Lacorazza, presidente della provincia di Potenza che dichiara: “Il tanto annunciato non apriranno le scuole, questa volta sarebbe vero, non è una esagerazione”. Insomma una situazione davvero difficile, sul banco degli imputati  i tagli previsti dalla spending review che, come temuto da più parti, sta penalizzando in alcuni casi proprio le fasce più deboli. In questo caso gli alunni che dovranno allontanarsi dal luogo di residenza per raggiungere la scuola più vicina.
Questo allarme è stato lanciato a Roma da  Castiglione durante una conferenza stampa nella quale è entrato nel dettaglio sull'accorpamento di alcune province previste dal decreto legge sulla spending review, chiedendo che siano i territori a decidere nelle singole realtà territoriali ed ancora l’ entrata in vigore delle città metropolitane. In oltre l’Upi chiede anche una proroga sul termine previsto dei 40 giorni per procedere all'accorpamento proprio per permettere una giusta ricollocazione sul territorio. Castiglione infatti aggiunge: “Siamo d'accordo sul risparmio delle spese e sulla maggiore efficienza - ma il dimagrimento non può incidere su quelle che sono le funzioni principali degli enti, a partire dal tema dell'edilizia scolastica e dell'occupazione”.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©