Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nulla di fatto all’incontro con il ministro Patroni Griffi

Spending review: Cgil e Uil confermano lo sciopero il 28/09


Spending review: Cgil e Uil confermano lo sciopero il 28/09
30/07/2012, 20:25

ROMA –  Nulla di fatto nell’incontro tra i sindacati e il ministro della Pubblica Amministrazione Filippo Patroni Griffi. Terminato l’incontro, infatti, Cgil e Uil hanno deciso di confermare lo sciopero del pubblico impiego inizialmente annunciato per il 28 settembre prossimo. All’appello manca solo la Cisl, che per il momento ha deciso di non partecipare, perché, spiega il segretario confederale del sindacato, Gianni Baratta, “non siamo d’accordo sui riflessi sui lavoratori pubblici della spending review. Vogliamo affrontare col ministro tutti i temi dell’accordo del 3 maggio scorso. Chiederemo a settembre un tavolo negoziale col governo per gestire questa partita con i lavoratori”.

La differenza di posizioni all’interno del fronte sindacale dipende dalle diverse valutazioni sugli effetti della spending review e, in particolare, sulle dichiarazioni del ministro della Pubblica Amministrazione, secondo il quale non c’è nessuna quantificazione degli eventuali esuberi nella Pubblica Amministrazione e i numeri saranno il frutto di un esame delle piante organiche oggetto del confronto con i sindacati che partirà all’inizio di settembre. Il governo, intanto, ha posto la fiducia in Senato su un maxi-emendamento che comprende i decreti sulla spending review e quello sulla dismissione del patrimonio pubblico. L’annuncio è stato dato dal ministro Piero Giarda. Il via libera al decreto legge slitta però a domani mattina: lo ha deciso la conferenza dei capigruppo, dopo la richiesta di fiducia da parte del governo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©