Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

SPOLETO: COMPRA UN CASALE MA C'E' IL FANTASMA!


SPOLETO: COMPRA UN CASALE MA C'E' IL FANTASMA!
17/03/2008, 19:03

Acquista un casale e trova il fantasma. “Ovviamente" il compratore rivuole i soldi. E allora il suo avvocato, Arturo Francesconi, si scervella per potersi poi rivolgere al tribunale di Spoleto. Obiettivo, chiedere l’annullamento dell’acquisto. Il suo cliente sostiene che l’edificio sia infestato dagli spiriti. L’avvocato sarebbe in difficoltà, visto che non esistono neanche precedenti del genere. Sulla vicenda ha preso posizione la diocesi spoletina, escludendo che lì si siano mai svolti esorcismi, come invece sostenuto da Gaetano Bastianelli. Quest'ultimo, 57 anni, nell’ottobre del 2005 acquistò stabile e terreno per 120 mila euro. Era  “l'affare della vita”. Ma come succede nei migliori – o peggiori – horror americani, iniziano a manifestarsi “strane presenze”: rumori di passi, colpi sui muri, mobili caduti senza essere toccati, arnesi andati in fiamme. Ci manca solo il sangue sullo specchio e la tv che ti prende con sé. Secondo Bastianelli i precedenti proprietari sapevano delle presenze, ma non ne avrebbero parlato al momento dell'acquisto. Al suo avvocato, Bastianelli ha ribadito che le “presenze” nella casa erano note ai precedenti proprietari e agli abitanti della zona, tanto che negli anni Settanta - secondo la sua versione - nel casale si erano svolti diversi esorcismi. L’avvocato Francesconi è convinto che la vicenda integri astrattamente il vizio della cosa venduta e nei prossimi giorni deciderà se avviare l'azione presso il tribunale di Spoleto.

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©