Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Squillante replica alle accuse del PD sul Distretto Sanitario di Angri


Squillante replica alle accuse del PD sul Distretto Sanitario di Angri
18/07/2011, 10:07

L’assessore provinciale Antonio Squillante, anche in qualità di capogruppo consiliare del Pdl ad Angri, interviene in replica alle dichiarazioni del gruppo consiliare del PD sul Distretto Sanitario numero 61 di Angri dicendosi “molto meravigliato della portata dell’intervento dei consiglieri del PD angrese, soprattutto perché loro hanno sempre dichiarato che l’obiettivo prioritario è risolvere i problemi legati al Distretto Sanitario sul territorio angrese”.
“Di conseguenza -prosegue Squillante- così come loro hanno inteso stimolare l’Amministrazione comunale sulla vicenda, io sono andato oltre ed ho deciso di chiedere l’attenzione del Commissario dell’ASL Maurizio Bortoletti, attraverso una missiva che, tra l’altro, ho letto proprio in una seduta di consiglio comunale. Il mio scopo è semplicemente contribuire alla risoluzione al problema, e non arrivarci per primo, o fare passerelle politiche. Continuerò quindi a fare il mio dovere ed a tenere informati i cittadini sulle future evoluzioni e soluzioni”.
Secondo l’assessore provinciale, “Le dichiarazioni dei consiglieri Cosimo Ferraioli e Lina Recussi sono di dubbia interpretazione, e risultano contraddittorie: in prima battuta, i predetti dichiarano di prendere atto con soddisfazione come anche il sottoscritto si sia attivato per il trasferimento delle tre sedi Asl di Angri in un’unica struttura in via dei Goti. Poi, però, mi accusano di aver votato, in consiglio, contro la proposta del centrosinistra, che intendeva sollecitare l'Amministrazione comunale e criticava il commissario Bortoletti per la gestione dell’ASL”.
“Avermi criticato per non aver votato la proposta del Pd in consiglio comunale - precisa Squillante - mi sembra grottesco. Infatti, la proposta era a mio avviso una sterile critica all’operato del Commissario Bortoletti che, nonostante si sia insediato da pochi mesi, sta facendo invece un ottimo lavoro, impegnandosi a gestire la situazione critica che ha trovato, generata proprio da quegli amministratori del centrosinistra a cui fanno riferimento i Consiglieri Comunali del PD. La Recussi e Ferraioli sostengono di non rivendicare la paternità di un'importante conquista per la città, ma nei fatti tengono sempre a precisare di essere stati i primi ad iniziare ad impegnarsi per la salvezza del Distretto di Angri. Se proprio ci tengono, non ho alcuna difficoltà ad assegnare loro la paternità nell’aver evidenziato, per primi, la questione (sebbene ricordi come in realtà il primo sia stato il Consigliere Provinciale Fausto Postiglione). Dal canto mio, invece, preferisco concentrarmi nel risolvere la questione, ed in tutta sincerità sono convinto che presto il problema del Distretto sarà risolto. Questo è l'impegno che intendo assumermi nei confronti dei cittadini di Angri, lascio pertanto agli altri le medagliette da appuntarsi sul petto”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©