Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Stadi, lunedì si apre il corso “Stadium Management”


Stadi, lunedì si apre il corso “Stadium Management”
26/03/2011, 11:03

Si apre lunedì prossimo il corso “Stadium Management” promosso dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio, con il patrocinio di Lega Nazionale Professionisti Serie A, Lega Nazionale Professionisti Serie B, Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti e con la partnership istituzionale dell’Istituto per il Credito Sportivo. Alle ore 12.00, nella Sala del Consiglio presso la sede federale di Via Allegri 14 a Roma, il presidente della Figc Giancarlo Abete saluterà i partecipanti e incontrerà la stampa per illustrare i contenuti del corso.

Le lezioni si svolgeranno in due sessioni: la prima “Pianificazione, Principi Organizzativi e Sviluppo dello stadio” (moduli 1-8) è prevista lunedì e martedì a Roma presso la sede federale; la seconda “Operatività e eventi dentro lo stadio” (moduli 9-16) si svolgerà invece nel centro tecnico federale di Coverciano il 18 e 19 aprile. Attraverso questi due incontri, è offerta ai partecipanti l’opportunità di seguire un programma formativo sulla specificità della struttura-stadio e sulle strategie di gestione, sviluppo e organizzazione degli stadi di calcio secondo modelli funzionali di successo. Verranno analizzati, inoltre, la struttura organizzativa e le figure professionali che operano in uno stadio, i modelli di gestione dei costi e dei flussi di ricavi principali degli stadi di calcio e multifunzionali, con l’obiettivo di contribuire a formare risorse di alta specializzazione per gli impianti di calcio presenti e futuri.

Le lezioni, in inglese con traduzione simultanea in italiano, saranno tenute da professionisti internazionali del settore altamente qualificati, con esperienze relative ai migliori stadi europei. Ai partecipanti verrà riconosciuto al termine dei corsi un diploma.Gli aspetti organizzativi sono affidati dalla Figc a Studio Ghiretti e Xperiology. Il responsabile scientifico del corso è Michele Uva che guida il “Centro studi, sviluppo e iniziative speciali” della Figc.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©