Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I corpi sono stati ritrovati nudi in un parco

Stampa nel mirino in Messico: uccise due giornaliste


Stampa nel mirino in Messico: uccise due giornaliste
02/09/2011, 10:09

Due giornaliste messicane sono state assassinate e i loro corpi sono stati ritrovati nudi a Città del Messico. Si tratta di Marcela Yarce e Rocio Gonzalez Trapaga,: due donne, amiche ormai da molti anni, che, secondo quanto è stato reso noto dagli investigatori per il momento, ieri si erano incontrate per prendere un caffè insieme. Proprio da quel momento è iniziata la loro scomparsa, sfociata nel ritrovamento dei due cadaveri nel parco Iztapalapa, in un quartiere di Città del Messico. Entrambe sarebbero more, secondo una prima ricostruzione, per asfissia.
La Yarce è stata fondatrice e direttore delle relazioni pubbliche della rivista ‘Contralinea’, nota per le inchieste realizzate negli ultimi anni, riguardanti in particolare tematiche vincolate alla corruzione, mentre la Trapaga aveva in passato lavorato presso la nota rete ‘Televisa’ e lavorava ora come autonoma. Quest’ultima gestiva un ufficio cambi presso l’aeroporto di Città del Messico e ieri aveva prelevato una forte somma di denaro. Proprio per questa ragione, gli investigatori ritengono che le due donne siano state uccise dopo essere state derubate, anche se al momento non si escludono anche altre piste.
Secondo la Fondazione messicana per la libertà d’espressione, dal 2000 a oggi, sono 83 i cronisti uccisi nel Paese. Vale la pena ricordare, infatti, che solo la scorsa settimana è stato trovato morto in una città dello Stato di Sinaloa, Humberto Salazar, direttore di un quotidiano on-line per il quale seguiva soprattutto la politica. Una triste constatazione che rende palese come la stampa sia sotto attacco.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©