Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Stanziati 139 mln per la prevenzione del rischio sismico


Stanziati 139 mln per la prevenzione del rischio sismico
03/10/2012, 19:27

Sulla base di quanto stabilito dal decreto del capo del dipartimento della Protezione civile del 19 marzo 2012, saranno stanziati 139,3 milione di euro destinati alla prevenzione del rischio sismico. I fondi saranno ripartiti tra 17 regioni italiane, sulla base dell’indice medio di rischio sismico. 129,3 milioni di euro saranno utilizzati per interventi di rafforzamento delle strutture antisismiche o eventualmente demolizione e ricostruzione di edifici e opere pubbliche.

Le regioni a cui sono destinati i contributi più cospicui sono Calabria, Sicilia e Campania con circa 19 milioni di euro a regione, sulla base delle pericolosità del territori e della vulnerabilità degli edifici. L’Abruzzo segue con 10 milioni di euro subito prima di Emilia Romagna e Lazio con 8 milioni.

I contributi sono concessi alle Regioni che cofinanziano da un minimo del 20% fino a un massimo del 40% gli interventi sugli edifici privati. I 139,3 milioni sono una quota dello stanziamento complessivo di 965 milioni di euro che la legge del 2009 ha previsto di erogare nell'arco di 7 anni per realizzare interventi finalizzati alla mitigazione del rischio sismico sull'intero territorio italiano.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©