Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Stazione Ostiense nel degrado, l'Italia dei Diritti interviene


Stazione Ostiense nel degrado, l'Italia dei Diritti interviene
18/11/2009, 09:11


ROMA - Malgrado i principali organi d'informazione non ritengano importante il degrado che affligge la stazione ferroviaria Roma Ostiense, uno dei più importanti raccordi della Capitale, tanto da riservare soltanto una piccola parte delle loro risorse all'argomento, l'Italia dei Diritti sceglie di dar voce al dissenso dei cittadini. A destare maggiormente il malumore dei viaggiatori è "l'inattività della scala mobile": più che un mancato servizio, un ossimoro. I malcapitati passeggeri in procinto di partire si trovano davanti ad un bivio: o caricarsi sulle spalle a fatica un bagaglio pesante, oppure portarsi appresso l'indispensabile.
"Puntare sul trasporto pubblico deve essere una priorità, soprattutto per una città che punta ad ospitare un'olimpiade", commenta Alessandro Calgani, responsabile capitolino dell'Italia dei Diritti, e aggiunge: "Nei mesi passati ci siamo occupati delle stazioni di Tor di Valle, Eur Palasport, ma puntualmente aggiungiamo nuove segnalazioni di utenti delusissimi dalle condizioni pessime in cui versano le strutture di trasporto, ma ancor più dalle risposte disarmanti che pare vengano fornite da chi ha la competenza della gestione. La vera capacità delle amministrazioni - conclude l'esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro - non è solamente quella di realizzare opere, ma anche e soprattutto il mantenimento in esercizio delle stesse"

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©