Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le pale delle turbine si incrinano e rischiano di rompersi

Stop agli F-35: il motore rischia di esplodere in volo


Stop agli F-35: il motore rischia di esplodere in volo
22/02/2013, 21:35

WASHINGTON (USA) - Il Pentagono ha dato ordine di sospendere tutti i voli degli F-35, i caccia multiruolo per cui l'Italia si appresta a spendere 12 miliardi. Questo è l'ennesimo stop per un aereo che sta dimostrando di essere stato fatto molto male. Il problema riscontrato questa volta è nelle pale delle turbine dei motori. Infatti i motori a reazione hanno bisogno di aria fortemente compressa per funzionare. Il sistema più comodo è quello di usare delle turbine per ottenere questa compressione dell'aria: ci sono dei limiti alla velocità ottenibile, ma consente di far funzionare i motori anche da fermo. Ebbene, si è scoperto che le pale delle turbine messe sui motoiri degli F-35 si logorano molto rapidamente e rischiano di spaccarsi in volo. Qualora questo dovesse accadere, i frammenti finirebbero nel motore, rischiando di farlo esplodere mentre l'aereo è in volo. 
Non è la prima volta che vengono dati ordini di stop dio questo genere. Il precedente è stato dato due anni fa, quando si scoprì che l'aereo, nelle manovre brusche, rischiava di avere un blocco nei condotti del carburante, con conseguente rischio di spegnimento dei motori.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©