Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Storace rispolvera Corridoio Tirrenico, l'attacco di De Pierro


Storace rispolvera Corridoio Tirrenico, l'attacco di De Pierro
15/02/2010, 18:02

"Non riesco a comprendere come Francesco Storace dopo essere già stato letteralmente cacciato dalla volontà popolare da presidente della regione Lazio, dopo una gestione decisamente fallimentare, vada a rispolverare questo folle progetto". Questa è la dichiarazione del presidente dell'Italia dei Diritti, Antonello De Pierro, riguardo al rilancio da parte del leader della Destra del progetto del Corridoio Tirrenico Meridionale che avrebbe dovuto snodarsi da Fiumicino a Formia. "Dopo aver già inguaiato abbastanza il Lazio sarebbe bene che Storace evitasse di proporre nuovamente nel programma elettorale questa opera inutile per i cittadini, di grande utilità solo per le tasche delle imprese costruttrici. Il costo stimato allora era di circa 6000 miliardi di vecchie lire per un'opera che avrebbe corso parallela all'attuale Pontina e che per ammissione degli stessi promotori avrebbe visto il transito di poche centinaia di veicoli al giorno. Noi dell'Italia dei Diritti ci opporremo categoricamente a tale assurdità - annuncia De Pierro -. Questo progetto è anche uno scempio ecologico che dovrebbe tagliare in due il parco del litorale romano e il Parco dei Castelli Romani, nonché il Lago di Fondi. Sarebbe certamente più utile pensare invece a una messa in sicurezza e allargamento della via Pontina." Infine il leader dell'Italia dei Diritti chiosa: "Comunque siamo piuttosto tranquilli. Storace questa volta corre con ambizioni molto più ridimensionate e riuscirà a racimolare per fortuna solo una manciata di voti."

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©