Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Le accuse saranno formalizzate il 30 luglio

Strage di Denver: il killer in aula davanti al giudice

Il 24enne rischia la pena di morte

Strage di Denver: il killer in aula davanti al giudice
23/07/2012, 20:11

Prima apparizione davanti alla Corte di Colorado per James Holmes il 24enne sospettato di essere l’autore della strage nel cinema di Aurora, vicino a Denver durante la quale hanno perso la vita 12 persona di cui la più piccola vittima aveva solo 6 anni. Il ragazzo aveva lo sguardo perso nel vuoto, tanto da far pensare che fosse sotto l’effetto di sedativo, con i capelli tinti di arancione e la tuta da carcerato. Seduto al banco dei giurati il giovane guardava verso il basso ed ha mostrato anche una certa emozione anche se sino ad ora non ha mostrato pentimento per il tremendo atto di cui è accusato e non ha scelto di collaborare con le autorità. Al killer è stato assegnato un avvocato d’ufficio che punterà nella sua battaglia alla infermità mentale non appena i giudici formalizzeranno
Intanto le indagini vanno avanti ed emergono alcuni particolari sulla strage e sulla preparazione minuziosa fatta dal giovane che si commentano da soli. Secondo alcune fonti dei media Usa James Holmes due ore e mezzo prima di entrare in azione aveva assunto 100 mg di Vicodin, particolare che avrebbe ammesso lo stesso killer nel parcheggio del cinema multisala dopo la sparatoria quando gli agenti lo hanno rintracciato. La particolarità della notizia sta nel fatto che il Vicodinè un antidolorifico ed è tra le sostanze assunte dall’attore  australiano Heath Ledger, che aveva interpretato il ruolo di Joker in una precedente pellicola della saga di Batman. Ledger è morto per overdose di farmaci nel 2008.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©