Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Stress da lavoro, protocollo d’intesa tra l’Ordine Psicologi della Campania e Comando Regionale Guardia di Finanza


Stress da lavoro, protocollo d’intesa  tra l’Ordine Psicologi della Campania e Comando Regionale Guardia di Finanza
02/03/2012, 12:03

Sulla base del Protocollo d’Intesa stipulato, nel 2009, tra l’Ordine Nazionale degli Psicologi ed il Comando Generale della Guardia di Finanza, è stato portato a termine, nei giorni scorsi, presso le sedi dei Comandi del Corpo di Caserta, Salerno e Napoli, un ciclo di seminari, a cui hanno potuto prendere parte i militari che prestano servizio nella Regione Campania ed i loro familiari.
L’iniziativa formativa si inquadra nell’ambito di un più ampio programma volto alla sensibilizzazione del personale dipendente in ordine ad argomenti di carattere psicologico, ritenuti di rilievo nel contesto lavorativo di riferimento. La convenzione in atto, nel garantire un sostegno psicologico qualificato ed agevolato, è stata, altresì, animata - nel corso dell’ultimo biennio - dalla realizzazione di numerose attività collettive di apertura e di confronto, presiedute da professionisti del predetto Ordine.
Quest’anno, i programmati incontri hanno analizzato le problematiche connesse allo “stress lavoro correlato”, la cui valutazione quale “rischio” è stata definitivamente introdotta, tra gli obblighi del datore in materia di sicurezza negli ambienti di lavoro, dal D.lgs. n.81 del 2008, entrato in vigore dal 1° gennaio dello scorso anno.
Partendo dalle valutazione dei connessi rischi, potenzialmente operanti in qualunque ambiente di lavoro ed inerenti a qualsiasi tipologia di lavoratore, i seminari, che hanno registrato un’attenta e proficua partecipazione dei militari e dei loro familiari, hanno proceduto all’analisi delle specifiche fonti di stress degli ambienti lavorativi astrattamente idonee a generare situazioni di disagio.
Analizzando i segnali che possono indicare la presenza di motivi di stress, i professionisti intervenuti hanno compiutamente illustrato gli step da seguire nella valutazione dei descritti fattori. In tal modo, è stata indicata la necessità di eseguire un preliminare studio delle metodologie di lavoro adottate, allo scopo di individuare indicatori oggettivi e verificabili che facciano ritenere esistente una situazione potenziale o effettiva di stress, garantendo, in ogni caso, un attento monitoraggio, atto a prevenire l’insorgere delle connesse descritte problematiche, al fine di perseguire più elevati livelli di efficienza delle attività di servizio e, allo stesso tempo, apportare miglioramenti alle condizioni di salute dei militari.


In tale chiave prospettica, è stata confermata l’importanza della collaborazione tra la Guardia di Finanza della Campania e l’Ordine Regionale degli Psicologi, tesa alla diffusione del benessere psicologico tra i dipendenti militari, allo scopo di offrire loro concreti strumenti di analisi e prevenzione di eventuali situazioni di disagio, determinate dai sempre più frenetici ritmi di vita e lavorativi imposti dalla complessa società contemporanea.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©