Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ricerca effettuata dall'istituto ICM Research

Stress da traffico: il rimedio è nella musica

Gli uomini più nervosi alla giuda rispetto alle donne

Stress da traffico: il rimedio è nella musica
07/06/2011, 10:06

Automobilisti aggressivi? Tutta colpa dello stress da auto. Le lunghe attese in coda, imbottigliati nel traffico, clacson squillanti, smog e la fretta di arrivare in orario, rendono gli automobilisti sempre può nervosi, ma soprattutto stressati. Secondo una ricerca, commissionata da Tom Tom, società produttrice di navigatori satellitari, all’istituto di ricerca britannico ICM Research, il rimedio all’ansia degli automobilisti risiederebbe nelle note elle canzoni dei Queen e dei Beatles. Basterebbe, quindi, metter su un brano cantato da Freddy Mercury per calmarsi alla guida. Lo studio indica il sesso maschile come quello che soffre di più di stress da traffico: sono soprattutto gli uomini ad essere più insofferenti nel traffico, addirittura sette volte in più delle donne. Il gentil sesso pare essere più paziente. ''I maschi mostrano la tipica risposta 'attacca o fuggi' - spiega David Moxon, psicologo della salute e coordinatore dello studio - e il fatto che non siano coscienti di tale atteggiamento, e che non riescano a controllarlo, potrebbe avere effetti particolarmente negativi su coloro che regolarmente passano diverso tempo in auto''.Esistono veri e proprio sintomi del disturbo da traffico: vertigini, problemi respiratori, dolori muscolari e addominali, maggiore ansia e difficoltà a mantenere la concentrazione quando si è al volante. La musica, però, è un rimedio infallibile per combattere questi disturbi, tant’è che è stata stilata una classifica dei 5 brani che meglio aiutano a combattere lo stress al volante: . sul podio si piazza 'I want to break free' dei Queen, seguono gli Eagles con 'Take it easy', gli AC/DC con la hit 'Highway to hell', i Beatles con 'Drive my car', chiude Willie Nelson con 'On the road again'.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©