Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Seminario su anziani e problematiche ad Agnano

Strutture per la terza età, quale futuro in Campania?


.

Strutture per la terza età, quale futuro in Campania?
09/06/2012, 11:06

L' Aumento della popolazione anziana, correlato a carenza delle nascite, è un fenomeno demografico che ha importanti ripercussioni nel settore sociale e sanitario. Se, da una parte, l'allungamento della vita è la manifestazione dello sviluppo sociale e della buona sanità pubblica, dall'altra può diventare, se non accompagnato da adeguati interventi, un problema difficilmente sostenibile dalla società contemporanea. L'aumento delle malattie croniche, che inevitabilmente accompagna l'invecchiamento di una popolazione, comporta infatti una crescente domanda di assistenza continuativa e l'aumento esponenziale dei costi oramai insostenibili a causa della mancanza di fondi. L'Anaste, da oltre venti anni, è seriamente impegnata nella costruzione di modelli appropriati volti a fronteggiare la costante crescita di bisogni socio-assistenziali e socio-sanitari da parte dei cittadini. Di fronte alla continua scarsità di risorse e di servizi, l'Anaste ha organizzato questo convegno al fine di costruire insieme a tutte le componenti sociali ed istituzionali una modalità di offerta sostenibile che consenta di affrontare gradualmente le difficoltà del settore. È prioritaria, pertanto, la volontà di aprire con la Regione Campania e con le parti sociali più attive e più qualificate del nostro territorio campano un confronto per l'elaborazione di una proposta operativa per affrontare tali problemi, tenendo conto soprattutto delle istanze più volte espresse dalle stesse parti sociali. L'Anaste ha guardato con interesse ed attenzione alle modalità con cui l'Europa ha affrontato da tempo il tema della invecchiamento. La Germania ne è un esempio. Da oltre vent'anni, attraverso una legge, imprenditori e lavoratori mettono insieme un contributo comune per costruire un fondo che possa garantirli dal rischio di non auto sufficienza. Il convegno ha inteso proporre un momento di riflessione sul modo in cui sta cambiando la domanda sociale e sulle possibili soluzioni da costruire per rispondere, anche in tempi di crisi, a vecchi e nuovi bisogni insieme a tutti gli attori preposti.


Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©