Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

STUDI SULLA DIOSSINA NELL'ARIA PER ORA CALMA MA CASORIA NE HA TROPPA


STUDI SULLA DIOSSINA NELL'ARIA PER ORA CALMA MA CASORIA NE HA TROPPA
15/01/2008, 09:01

L’emergenza rifiuti non ha ancora trovato un epilogo, l’immondizia è partita verso altri territori per essere smaltita generando caos e rivolte. Un problema che tocca l’Italia tutta e che non vede ancora l’uscita dal tunnel. Oltre a generare caos e confusione, però, l’emergenza ha dato il via a una serie di studi e di analisi per riuscire a comprendere quanto i cittadini stanno mettendo a rischio la loro salute e cosa si può, anzi deve, fare per evitarlo.

Ciò che si è più sentito dire in queste ultime settimane è la gravità dell’incendiare i sacchi di spazzatura, l’analisi, infatti, si sta soffermando in modo particolare sulle quantità di diossina presenti nell’aria proprio causate da simili gesti e l’ARPAC ha comunicato che i primi risultati sono pronti.  

A essere “studiate” sono state le aree maggiormente interessate da episodi di incendi incontrollati di rifiuti, area Vesuviana, Flegrea, Napoli Nord, Agro Aversana, individuando sette punti di campionamento.

L’Azienda ha sottolineato che non esistono valori limite per la presenza di Diossine in atmosfera e che la valutazione dei risultati è stata quindi effettuata confrontando le concentrazioni rilevate con quanto riportato in letteratura scientifica.

La comparazione ha fatto rilevare che tutti i valori misurati rientrano in un range compatibile con aree urbane e industriali europee, l’unica eccezione è rappresentata da Casoria per il quale si registra un valore di concentrazione pari a 1,315 picogrammi.

Particolare la situazione di Pianura che nonostante sia da più di una settimana teatro di roghi e tensioni nel quadro generale si trova in buone condizioni anche rispetto alle altre aree analizzate, infatti, per quanto concerne tutte e sette le aree interessate i risultati hanno mostrato che Torre del Greco è la zona meno toccata da tale situazione con 0,005 PCD-DF, Pianura segue con 0,016, Aversa con 0,026, Napoli Soccavo 0,027, Somma Vesuviana 0,029, Terzigno 0,034, e chiude CaSoria con una addirittura 1,315 che rispetto agli altri valori è nettamente superiore.  

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©

Correlati

10/01/2008, 12:01

SEQUESTRATA AREA DISCARICA

10/01/2008, 09:01

I RIFIUTI E LO SPORT

09/01/2008, 12:01

DOPO FINI ARRIVA CASINI

09/01/2008, 09:01

LA POLITICA E' SEMPRE POLITICA

09/01/2008, 09:01

MANIFESTAZIONI E PAURA

09/01/2008, 09:01

I CONSIGLI DEL WWF

08/01/2008, 11:01

UN GIORNO IN PREFETTURA

08/01/2008, 10:01

PIANURA CONTA I DANNI

07/01/2008, 09:01

PIANURA: LA TENSIONE AUMENTA

03/01/2008, 13:01

LE STRADE DEI RIFIUTI