Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

STUPRO: ASSOLTO DOPO 5 MESI DI CARCERE, 'IL FATTO NON SUSSISTE'


STUPRO: ASSOLTO DOPO 5 MESI DI CARCERE, 'IL FATTO NON SUSSISTE'
19/01/2009, 18:01

Dopo essere stato cinque mesi in carcere con l'accusa di aver violentato una peruviana di 31 anni durante una festa fra connazionali, alle Cascine di Firenze, stamani l'imputato, 30 anni, peruviano, e' stato assolto dal tribunale di Firenze ''perche' il fatto non sussiste''. L'uomo, difeso dagli avvocati Giacomo Passigli e Corso Gineprari, era stato arrestato nell'agosto scorso, alcuni giorni dopo la presunta violenza, anche grazie alle ricerche del suocero della donna, che aveva raccolto informazioni fra i connazionali. Durante il processo, il pm aveva chiesto una pena a sei anni e quattro mesi di reclusione. La donna aveva raccontato che il trentenne, che tra l'altro svolge funzioni di meccanico per i componenti della comunità peruviana, l'aveva trascinata fuori da un locale, picchiandola e stuprandola. ''Durante il processo - hanno spiegato gli avvocati Gineprari e Passigli - la donna è caduta spesso in contraddizione e le sue denunce non hanno trovato alcun riscontro. Anche grazie ai referti dei medici abbiamo dimostrato che fra i due ci sono state solo reciproche effusioni, ma nessuna violenza''.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©