Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Stupro Caffarella, questore: "Non sappiamo a chi appartenga il Dna"


Stupro Caffarella, questore: 'Non sappiamo a chi appartenga il Dna'
11/03/2009, 15:03

Il questore di Roma Caruso ha dichiarato che al Dna individuato dalla scientifica in merito allo stupro della Caffarella non corrisponde nessun nome. Il Pm Barba ha spiegato oggi che la richiesta di fermo per uno dei due romeni indagati, Alexandru Loyos, è motivata da reale pericolo di fuga dello stesso.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©