Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Subsonica VS Beppe Grillo


Subsonica VS Beppe Grillo
01/08/2012, 18:40

Cinque giorni fa compariva sul blog di Beppe Grillo un articolo di “Milano Smarrita TV” in cui è possibile leggere di come la vita notturna milanese sia troppo vivace. L’inquinamento acustico che supera la soglia di decibel permessa per tutta la notte, così come la vendita di sostanze stupefacenti e alcolici a qualunque ora e in qualunque angolo della città, sono tutti aspetti che rendono evidente il bisogno di controllare e regolare la vita notturna di una città descritta quasi come l’inferno. A contrapporsi a queste immagini di totale dissolutezza, l’articolo portava ad esempio Parma, dove il sindaco del Movimento a cinque stelle Federico Pizzarotti ha invece introdotto un’ordinanza che vieta la vendita di alcolici oltre le 21 al di fuori dei locali e blocca l’apertura di ulteriori locali nel centro della città.

In risposta all’articolo pubblicato da Grillo è giunta una risposta da Max Casacci, membro dei Subsonica. La perplessità di Casacci è causata principalmente dal fatto che invece di puntare il dito contro la vita notturna e cercare di infliggere dei coprifuoco bisognerebbe invece discutere dei servizi che potrebbero migliorarla. Parla infatti della sua Torino e di come sia rinata dopo l’approvazione di servizi che agevolassero i giovani come la linea di trasporto notturna che collega i principali eventi musicali nel week end.

Parla infine di come sia calata la sua stima nei confronti del leader del Movimento a cinque stelle “All'inizio del percorso politico linkavamo spesso il suo blog dal nostro sito, soprattutto quelli inerenti i temi di ecologia e non vorremo demonizzare un movimento che potrebbe favorire un fisiologico ricambio della scena politica. Però già alle ultime elezioni abbiamo avuto delle perplessità sul loro entusiasmo per l'elezione di qualche loro consigliere regionale in una giunta comunque di centro-destra con la scusa che tanto sono tutti uguali. Per noi, non è così”

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©