Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Il consigliere regionale si è lanciato nel vuoto

Suicidio di Cevenini: in ufficio bigliettini e una lettera

Ieri non si è presentato a una lotteria di beneficenza

Suicidio di Cevenini: in ufficio bigliettini e una lettera
09/05/2012, 12:05

BOLOGNA - La città di Bologna si è svegliata con una tremenda notizia. Il consigliere regionale Maurizio Cevenini si è suicidato lanciandosi da un terrazzo della torre che ospita l'assemblea legislativa dell'Emilia Romagna in viale Aldo Moro. La notizia è arrivata poco prima delle otto di questa mattina. Il corpo di Cevenini è stato rinvenuto da una guardia giurata, che ha dato l'allarme. Il consigliere si è lanciato dalla torre ed è finito su un altro terrazzo dell'edificio, ma quando è arrivato il personale del 118 era già morto. Sul posto sono arrivati anche le volanti della polizia e dei carabinieri, il procuratore capo Roberto Alfonso e il procuratore aggiunto Valter Giovannini.
Cevenini era il candidato sindaco del centrosinistra nel 2010, ma fu costretto a ritirarsi a causa di un attacco ischemico. Era amato in città e considerato il consigliere recordman di voti. Secondo indiscrezioni, l'uomo era molto depresso da tempo e adesso gli inquirenti stanno cercando di capire cosa l'avesse spinto al suicidio. La figlia ha appreso la notizia mentre era in una clinica privata, dove lavora come terapista.

AGGIORNAMENTO ORE 12:40

Nell'ufficio di Maurizio Cevenini in viale Aldo Moro sono stati ritrovati alcuni bigliettini e una lettera. Sono in corso le perizie calligrafiche per accertare se sono stati scritti dal consigliere regionale che si è tolto la vita. Il suo suicidio sembrerebbe risalire a ieri sera, dal momento che Cevenini era atteso a una festa dei club di tifosi del Bolgona e non è mai arrivato all'Estragon dove si è svolta la consueta lotteria di beneficenza. "Verso le 21:15 lo abbiamo chiamato e ci ha risposto che sarebbe arrivato in un quarto d'ora - spiega il giornalista sportivo Matteo Fogacci all'Ansa -, ma poi non si è visto. L'ho richiamato alle 22:30 perché dovevamo cominciare, ma da quel momento non ha più risposto".
La bandiera esposta a Palazzo d'Accursio, sede del Comune di Bologna, è listata a lutto. Messaggi di dolore arrivano dal mondo della politica. "Notizia sconvolgente, non riesco a crederci", queste le parole del segretario del Pd Pierluigi Bersani, che ha annullato la manifestazione prevista per festeggiare il successo delle amministrative del Pd e la vittoria di Hollande stasera al Pantheon a Roma. Il consigliere regionale dell'Italia dei Valori in Emilia Romagna Franco Grillini dichiara: "Mi sembra veramente incredibile. Sapevamo che era depresso e che era profondamente colpito da una serie di cose successe. Io gli ho parlato a lungo anche durante riunioni in consiglio e gli avevo detto che la sua condizione personale era come quella di tanti altri. Forse ci sono altre questioni che non sappiamo".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©