Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La protesta degli ex lavoratori della Rockwool

Sulcis, operai si murano in miniera

Chiedono il reinserimento in società

Sulcis, operai si murano in miniera
21/12/2012, 10:24

MONTEPONI –  Si sono murati nella galleria Villamarina di Monteponi, nel Sulcis i lavoratori ex Rockwool. La decisione è scaturita nel cuore della notte, al termine dell'assemblea organizzata ieri dopo il vertice alla Regione. I lavoratori della ex fabbrica di lana di roccia, chiusa già da qualche anno, sono in mobilità e protestano per il mancato reinserimento in società della Regione Sardegna a seguito dell'accordo firmato proprio un anno fa, il 22 dicembre 2011.

“Murare gli ingressi vuol dire che se non si fa l'accordo vivi non si esce - commenta Gianni Medda, un operaio ex Rockwool, nel piazzale antistante la galleria occupata - il segnale è molto chiaro”.

Ora si attende il pomeriggio: ci sarà , infatti, un nuovo incontro in Regione per discutere della vertenza.

“Oggi la politica deve rispettare la dignità di quelle persone che sono lì dentro - aggiunge Salvatore Corriga, delegato Rsu Cgil - c'è un accordo che chiediamo venga rispettato. Noi vent'anni fa abbiamo lasciato le miniere con una promessa che non è stata rispettata. Oggi gli accordi si devono rispettare”. 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©