Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Da domani in Puglia inizia ufficialmente la somministrazione

Sulla Ru-486 Vendola batte Cota e Zaia


Sulla Ru-486 Vendola batte Cota e Zaia
06/04/2010, 16:04

BARI - Alla Clinica Ostetrica del Policlinico di Bari domani ci sarà la prima paziente italiana che assumerà - se verrà fatta la consegna del medicinale in giornata - ufficialmente la pillola abortiva Ru-486. Finora è stata sperimentata in molte regioni, ma non era ancora un farmaco inserito nel prontuario dell'Aifa. Da domani invece sarà inserita. E in questo il governatore appena riconfermato, Nicky Vendola, ha dato una lezione di rispetto delle leggi ai neo-eletti Luca Zaia, governatore del Veneto, e Roberto Cota, governatore del Piemonte, che negli ultimi giorni hanno dichiarato che faranno in modo da impedire che la pillola venga distribuita negli ospedali, come succede abitualmente per gli altri farmaci.
Nella sola Puglia già 180 donne sono state trattate con la Ru-486, parte al Policlinico di Bari e parte al "Vito Fazzi" di Lecce. E in entrambi gli ospedali si è agito in regime di day hospital (cioè le donne prendevano il farmaco e andavano a casa), dimostrando che le pretese di confinare le donne in una stanza di ospedale per due settimane, per prendere la pillola - come gli oscurantisti guidati dal Vaticano e dal Governo italiano vorrebbero - sono sbagliate ed inutili, in quanto alle donne basta potersi appoggiare al proprio ginecologo di fiducia, ove ci dovesse essere qualche reazione fastidiosa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©