Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Sull’A16 La Guardia di Finanza arresta due trafficanti di Scampia


Sull’A16 La Guardia di Finanza arresta due trafficanti di Scampia
08/11/2012, 11:10

La consolidata attivitàposta acontrasto della detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, che il Comando Provinciale di Avellino ha esteso su tutto il territorio della provincia, ed in particolare nei centri nevralgici del traffico autostradale, si è concretizzata nel pomeriggio di lunedì 5 novembre, in un ulteriore sequestro di droga.

Nell’ambito dell’articolato piano che ha previsto la dislocazione di posti di blocco in corrispondenza dei diversi varchi d’accesso alla città, una pattuglia della Compagnia di Avellino, agli ordini del Ten. Del Vecchio, dava corso ad una serie di controlli all’interno delle stazioni di servizio dislocate lungo la A-16 (Napoli-Bari), ponendo in essere accurate verifiche alle decine di automobilisti in transito.

Erano da poco passate le 12.00 quando l’attenzione delle Fiamme Gialle veniva attirata da una Fiat Punto con a bordo due soggetti, nel momento in cui stavano facendo ingresso nell’area di servizio “Mirabella Sud”.

La vettura veniva fatta fermare per un controllo e, in considerazione del nervosismo e della palese agitazione dei due occupanti, tali P.L. e C.V., rispettivamente, di anni 51 e 32, entrambi originari di Napoli, si procedeva ad un’attenta ispezione dell’autoveicolo, avendo fondato motivo di ritenere che all’interno della stessa fossero occultate sostanze stupefacenti, anche in considerazione del fatto che uno di essi risultava essere gravato da precedenti specifici.

La sagacia dei militari operanti consentiva di rinvenire, abilmente occultato nel vano portabagagli, sotto il tappetino copriruota di scorta, celato all’interno di una busta di plastica, un quantitativo pari a grammi 46 di sostanza stupefacente, risultata essere cocaina.

La macchina oggetto di ispezione, da preliminari accertamenti, esperiti tramite le banche dati in uso al Corpo, risultava essere rubata in provincia di Firenze.

L’attività di polizia giudiziaria è stata estesa anche alle abitazioni in cui i due soggetti dimorano abitualmente, mediante l’esecuzione di perquisizioni domiciliari, eseguite dal Gruppo Pronto Impiego di Napoli, in zona Scampia, piazza di spaccio tristemente nota alla cronaca per il costante dilagare del traffico illecito di droga.

L’esito di tali perquisizioni, ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro, ulteriori grammi 5 di cocaina e la somma di euro 2100, abilmente occultati tra gli indumenti intimi riposti all’interno di una cassettiera.

Complessivamente, l’intera attività di servizio ha consentito di sottoporre a sequestro un quantitativo pari a grammi 51 di cocaina, un’autovettura ed euro 2100, quali proventi derivanti dall’attività illecita.

L’attività si concludeva con l’arresto dei due soggetti, per il reato di detenzione ai fini dello spaccio, di cui all’art. 73 del DPR 309/90, e la loro traduzione in carcere pressola Casa Circondarialedi Ariano Irpino, a disposizione della Procura della Repubblica di Ariano Irpino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©