Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

centrato il jackpot grazie a un sistema della Bacheca Sisal

Superenalotto, 70 fortunati si dividono il jackpot


Superenalotto, 70 fortunati si dividono il jackpot
31/10/2010, 09:10

Dal 9 febbraio 2010, ovvero 113 concorsi, ha fatto ritorno il 6 del superenalotto, con il suo jackpot, record di vincita per un concorso italiano. A portarsi a casa i quasi 178 milioni di euro, non é stato un singolo fortunato, ma un sistema a caratura da 70 quote dal costo di 24 euro ciascuna (per un totale di 1.680 euro) che le singole ricevitorie hanno scaricato dalla "Bacheca Sisal". Ognuna delle 24 quote vince circa 2 milioni e 538 mila euro. Più gli eventuali interessi, che per i vincitori inizieranno a maturare non appena depositeranno la schedina vincente nei centri Sisal di Roma o Milano, ed in più ci sono le altre vincite "minori" che il fortunatissimo sistema ha centrato, che sono pari a circa 413 mila euro.

Essendo stato giocato un sistema della Bacheca Sisal, a cui hanno accesso ricevitorie e giocatori online, al momento non è possibile sapere come è avvenuta la vincita: ogni singola quota potrebbe essere stata comprata da una sola persona, suddivisa tra più giocatori o qualcuno di particolarmente fortunato avrebbe potuto comprare più quote. Anche se il montepremi messo in palio è il più alto mai registrato in Italia, la somma più alta vinta da un singolo giocatore risale al 22 agosto del 2009 quando un fortunato abitante di Bagnone portò a casa 147,8 milioni di euro.


Altro record del gioco ormai più discusso del paese: 113 concorsi senza vincite di prima categoria. Così, dopo aver archiviato un 2009 da record con una raccolta di oltre 3,3 miliardi di euro anche per il 2010, per il superenalotto si annuncia un anno fortunato:

Solo nei primi 10 mesi di gioco lo stato ha incassato 2,48 miliardi di euro. Ricordando un po' di storia del gioco, nato nel dicembre del 1997, il primo 6 in assoluto fu vinto il 17 gennaio dell'anno successivo alla sua nascita a Poncarale, nel bresciano, con una vincita allora pari a 11,8 miliardi di lire.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©