Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Svaligiavano chiese e appartamenti usando ragazzi di bottega


Svaligiavano chiese e appartamenti usando ragazzi di bottega
03/05/2012, 13:34

Avevano portato via dall'abazia di procida, lo splendido tesoro di san michele arcangelo. venne rubato nottetempo nel 2009, fu poi ritrovato dai carabinieri di napoli, nella bottega di un ricettatore, pronto per essere venduto.

dopo lunghe indagini, stamattina all'alba, i carabinieri di napoli hanno arretstato i responsabili

in manette, 40 persone,  tutte napoletane, specializzate in furti in luoghi sacri e in appartamenti. prese di mira abazie e chiese per trafugare statue , calici e oggetti preziosi.

ogni indagato aveva il suo ruolo all'interno dell'organizzazioen, che era composta da tre sottobande, cosi da poter mettere a segno più colpi nello stesso momento. 

sia per le chiese che per le case da svaligiare il compito di individuare quelle adatte era  affidato ai garzoni che consegnano la spesa.

nel caso delle case una volta scelto l'appartamento  il fabbro della banda tornava di notte per analizzare la serratura e cercare la chiave adatta ad aprirla

"abbiamo trovato la casa del magone, porta la lenza"

queste alcune delle telefonate intercettate dagli inquirenti,in cui appunto i criminali, dicevano di aver scelto la casa da svaligiare e di portare la chiave, in codice  la lenza.

Commenta Stampa
di Giulia Varriale
Riproduzione riservata ©