Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nel conflitto a fuoco ha perso la vita una guardia del corpo

Svezia, sparatoria nella residenza del premier

Reinfeldt e la famiglia non si trovavano in casa

Svezia, sparatoria nella residenza del premier
09/11/2012, 15:37

SVEZIA – La guardia del corpo del primo ministro svedese, Fredrik Reinfeldt, è rimasta uccisa durante un conflitto a fuoco nella residenza ufficiale del premier a Stoccolma. Al momento della sparatoria Reinfeldt e la famiglia non si trovavano in casa, per loro non c’è stata dunque alcuna conseguenza.

Sulla faccenda c’è il massimo riserbo da parte delle forze dell’ordine: non si conoscono, infatti, tutti i dettagli. Pare comunque che la polizia escluda, almeno per il  momento, che possa trattarsi di un attentato.

I soccorsi sono subito arrivati al Sagerska Palatset: sul luogo della sparatoria ci sono tre squadre speciali, un'auto della polizia e una persona incaricata di coordinare l'operazione. Due poliziotti con giubbotti antiproiettile, inoltre, si trovano nell'edificio.

La polizia di Stoccolma ha confermato di aver ricevuto una telefonata alle 13 e dieci ma non ha rivelato altri particolari.

Il portavoce premier, poco dopo l’accaduto, ha immediatamente inviato una nota ad un quotidiano locale: “Fredrik Reinfeldt sta bene ed è impegnato in una visita fuori, non si trova a Sagerska” ha fatto sapere. 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©