Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scotland Yard vuole fare luce a 360 gradi sullo scandalo

Tabloid gate: altri giornali nel mirino

Spiccano tra i tanti il “Daily Mail” e il “Sunday People”

Tabloid gate: altri giornali nel mirino
21/07/2011, 16:07

LONDRA – All’indomani dell’ intervento di David Cameron davanti alla Camera dei Comuni, da Scotland Yard arriva un forte segnale sulla volontà di far luce a 360 gradi sullo scandalo intercettazioni. Oltre a “News International”, infatti, le indagini si allargheranno ad altri media, così come sollecitato dal premier britannico: nel mirino per adesso vi sono i molti giornali che hanno richiesto informazioni riservate a investigatori privati, tra cui spiccano il “Daily Mail” e il “Sunday People”. Il numero di agenti impegnati nelle indagini, inoltre, è stato portato da 45 a 60 e questo proprio a testimonianza di come si sia veramente intenzionati a fare chiarezza su quanto sta accadendo.
Intanto, continuano ad emergere nuovi dettagli sulla vicenda Coulson i: il portavoce, rivelano i media britannici, sarebbe stato assunto a Downing Street senza che il suo curriculum fosse sottoposto al severo vaglio di sicurezza riservato ai suoi predecessori. E arrivano anche conferme alle indiscrezioni che la sua nomina avrebbe causato più di un mal di pancia all’interno di Buckingham Palace, che aveva visti spiati i telefoni di Carlo e Camilla, come anche dei fidanzatini Kate e William, adesso marito e moglie.
I guai dei Murdoch inoltre minacciano sempre più a tracimare oltreoceano. L’Australia ha deciso di rafforzare le leggi sulla privacy, dopo che ieri la premier, Julia Gillard, aveva annunciato che la News Ltd dello “Squalo” dovrà rispondere a "serie" domande. E negli Usa un ex funzionario della Fox, Dan Cooper, ha rivelato che l’emittente aveva un dipartimento segreto addetto alle “operazioni sporche” che potrebbe aver effettuato una serie di hackeraggi.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©