Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si prevede un possibile blocco dei processi

Tagli ai sistemi informatici, Lepore: ''Così non si lavora''

Un passo indietro per la giustizia italiana

.

Tagli ai sistemi informatici, Lepore: ''Così non si lavora''
05/01/2011, 16:01

Chiudiamo direttamente i battenti, così non ne vale la pena”. Sono dure le parole di Giandomenico Lepore, Procuratore della Repubblica di Napoli, scagliandosi contro i tagli del ministero della Giustizia sull’assistenza informatica nelle procure e nei tribunali Italiani. Un passo indietro per la giustizia italiana, che secondo il Procuratore vedrà la possibilità del blocco processi. Da diversi anni anche le procure e i tribunali godono dell’efficienza dei processi informatici, che stando ai tagli, non potranno essere riparati in loco. In caso di guasti ai sistemi bisognerà chiamare un call center che interverrà a distanza . la conseguenza sarà quindi un rallentamento generale delle attività, aggiunto ad un problema di sicurezza sul trattamento dei dati ai quali avranno facile accesso gli operatori dei call center. Lepore sostiene dunque la necessità di reperire fondi, magari ricorrendo a parte dei beni confiscati alla criminalità organizzata, così come previsto dalla legge, soldi che secondo il Procuratore, fino ad oggi non si sono ancora visti.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©