Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

L’uomo già volto noto della zona, preso dopo minacce

Taglieggiava studentessa, in manette parcheggiatore abusivo


Taglieggiava studentessa, in manette parcheggiatore abusivo
21/10/2009, 22:10

NAPOLI- Già da diversi anni aveva deciso che quel tratto di strada era il suo parcheggio personale. E così chiunque volesse parcheggiare, doveva pagare. Non aveva però messo in conto che qualcuno potesse rivolgersi alle forze dell’ordine per porre fine a quelle vessazioni: è finito così in manette (per l’ennesima volta e per lo stesso reato) il 59enne Umberto Micera, parcheggiatore abusivo residente a via Terracina, sorpreso dai carabinieri in via Nuova Agnano. L’uomo aveva chiesto del denaro ad una studentessa 38enne di origini ucraine residente ad Avellino per permetterle di parcheggiare l’automobile nell’area libera accanto alla facoltà di Ingegneria. La ragazza però, stanca di dover sottostare ogni volta a quella gabella, ha detto di no. Così sono arrivate le minacce: sarebbe stato meglio che non si fosse fatta più vedere in zona, le ha detto il parcheggiatore abusivo, altrimenti sarebbe “finita male”. E’ finita male, invece, proprio per Micera: la ragazza ha avvisato i carabinieri, che poco dopo sono intervenuti sul posto ed hanno bloccato il 59enne nascosto tra le auto in sosta arrestandolo per tentata estorsione.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©