Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Codacons rappresenta migliaia di famiglie

Tar Lazio: ok, class action contro la Gelmini per le classi affollate


Tar Lazio: ok, class action contro la Gelmini per le classi affollate
21/01/2011, 15:01

ROMA - Il Tar del Lazio accoglie la prima class action contro la Pubblica Amministrazione. E' quella che il Codacons sta portando avanti per conto di quelle famiglie che vedono i propri figli che sono costretti a stare in classi troppo affollate. Infatti, con il taglio effettuato da questo governo di 87 mila insegnanti, è stato necessario accorpare gli alunni in classi affollatissime, anche di 33-35 alunni, e in qualche caso si arriva vicini ai 40, cioè la metà oltre il massimo previsto per legge. Ad annunciare il successo dell'iniziativa è lo stesso Codacons, in una nota in cui specifica: "Dal punto di vista della giurisdizione  il Tar ritiene immediatamente applicabile la legge sulla class action contro le amministrazioni pubbliche, e legittima il Codacons ad agire in nome e per conto dei cittadini danneggiati dalla pubblica amministrazione". Infatti il Tar scrive, nella sua ordinanza: "Sono in primo luogo da sciogliersi i dubbi circa i profili di ammissibilità dell'azione, in quanto trattasi di uno strumento di tutela aggiuntivo rispetto a quelli previsti dal codice del processo, azionabile da singoli titolari di interessi giuridicamente rilevanti ed omogenei per una pluralità di utenti e consumatori".
La decisione arriva in un momento delicato, quello in cui si sta organizzando la struttura del Ministero della Pubblica Amministrazione scolastica in vista dell'inizio dell'anno 2011-2012, con altri 20 mila insegnanti e 15 mila appartenenti al personale ATA (bidelli, tecnici, ecc.) che verranno licenziati

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©